Nulvi

Un radar meteo monitora rischio pioggia

Inaugurato in Sardegna il più innovativo radar meteorologico in Italia. Lo strumento, con tecnologia doppler a doppia polarizzazione in banda C realizzato dal Dipartimento meteoclimatico dell'Arpa regionale, sorge a Monte Rasu, nel territorio comunale di Bono, nel Nord dell'Isola e copre praticamente l'intero territorio. L'investimento della Regione è stato di 2milioni di euro. Il radar ha un diametro di 6,5 metri ed è posto su un traliccio alto 30 metri a 1.260 metri sul livello del mare. La tecnologia è firmata da Selex Es, azienda tedesca leader mondiale nella realizzazione di radar meteorologici, che fa parte del gruppo Leonardo Spa. "È un radar molto importante per tutto il sistema nazionale - ha spiegato il capo della Protezione civile, Angelo Borrelli - è un radar di terza generazione che da la possibilità di avere una previsione migliore, più efficiente, e consente di misurare la quantità di pioggia o il tipo di fenomeno che si propone all'orizzonte". "La nuova tecnologia di cui ci dotiamo ha come obiettivo l'incremento della protezione civile e l'aggiornamento del sistema di sorveglianza e di vigilanza, soprattutto in fase di allerta meteo e di eventi metereologici estremi che spesso si stanno verificando nei nostri territori - ha aggiunto l'assessora regionale dell'Ambiente, Donatella Spano - stiamo lavorando anche sulla rete unica meteoclimatica regionale, con 192 nuove stazioni in fase di installazione e la rete radio che serve per supportare il trasferimento delle informazioni". Per il direttore della Protezione civile regionale, Graziano Nudda, "ora si potranno non solo di vedere determinati fenomeni, ma misurarli e avere una statistica per gli anni a venire". Per Giuseppe Bianco, il direttore del Dipartimento meteoclimatico dell'Arpa "il nuovo radar riesce a discriminare molto meglio la tipologia delle precipitazioni, limita le false immagini e quindi eroga al meteorologo e alla protezione civile un servizio molto più preciso". Il nuovo radar ha un raggio d'azione di circa 300 chilometri, "copre praticamente tutta la Sardegna".(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie